Antologie e Libri ClassiciA primo acchito, da un punto di vista del self marketing, la promozione di una raccolta di racconti scritti da più autori può portare maggior vendite rispetto alla promozione di un libro scritto da un solo autore.

Perché?

Perché i risultati di vendita saranno proporzionali al marketing effettuato da tanti autori (tutti quelli che hanno partecipato alla creazione dell’antologia) e non solo a quello prodotto da un singolo scrittore.

Le antologie vendono meno dei libri scritti da un solo autore

Tuttavia, non è sempre così. Anzi, di solito le raccolte di racconti scritti a più mani vendono meno dei libri scritti da un solo autore.

Perché?

Prima di tutto, perché non tutti gli autori mettono lo stesso impegno nella promozione. Infatti, le motivazioni di chi promuove il proprio libro e di chi promuove un libro scritto insieme a tanti altri autori sono, di sovente, molto diverse.

A questo punto, una domanda è d’obbligo: quante raccolte di racconti hai visto nella classifica dei libri più venduti?
Io non ho una grande memoria, ma a me non ne viene in mente una.
Questa è un’altra ragione per cui le antologie vendono poco, ossia le persone preferiscono comprare libri scritti da singoli autori piuttosto che libri scritti da più autori.

Ci sarebbe pure da dire che il numero di antologie pubblicate è notevolmente inferiore rispetto al numero di libri pubblicati e che sono scritti dal singolo autore. Ciononostante, sono convinto che esiste un motivo, che difficilmente so spiegarmi perché non sono esperto di psicologia anche se tutti i giorni ho a che fare con molti psicotici, che spinge il lettore a preferire un libro scritto a una mano piuttosto che uno scritto a più mani. Credo sia proprio l’esperienza intima che il lettore cerca attraverso la lettura, a favorire tale preferenza, quasi come se, a livello subliminale, scattasse un bisogno inconscio di confrontarsi con un’altra singola persona (l’autore del libro per l’appunto), attraverso il mezzo rappresentato dal libro stesso.

Il miracolo Crisalide sbocciato in soli 3 mesi

Ho avuto la fortuna di partecipare alla creazione della raccolta di racconti imperniati sul tema della crisi, che tanto ci interessa in questi tempi, edita da Edizioni Drawup, intitolata Crisalide, nella quale ho scritto l’epilogo. In Crisalide 14 autori raccontano la crisi in una nuova chiave interpretativa, dal punto di vista dello scrittore che solitamente è l’io narrante dei vari racconti.

Consiglio ovviamente di acquistare questo originale libro (ecco il link) i cui racconti sicuramente ti emozioneranno e ti faranno riflettere su come affrontare questo periodo difficile per tutti con una visione nuova.

Ideatori Crisalide Calicchio Vizzino Properzi Pinto

Da sinistra: Stefano Calicchio ideatore progetto Crisalide e autore del prologo, Alessandro Vizzino editore DrawUp, ideatore Crisalide e autore di un racconto, Emanuele Properzi ideatore Crisalide e autore dell’epilogo, Ciro Pinto coordinatore progetto e autore di un racconto.

La strategia promozionale di Crisalide vs Lavoricidi

La strategia promozionale di Crisalide nasce dalla creazione di un gruppo di Facebook che ad oggi ha più di 3000 iscritti. All’interno di questo gruppo, a turno, gli autori, settimana dopo settimana, attraverso dei post mirati, promuovono il libro con continuità e contenuti interessanti e originali (come la creazione di contest).

Crisalide Raccolta di Racconti Edizioni DrawUpCome in ogni strategia di web marketing, è fondamentale analizzare la conversione delle azioni intraprese, perché l’efficacia del web marketing varia da prodotto a prodotto, da libro a libro. In modo del tutto grossolano è necessario, dopo un po’ che si promuove un libro ad esempio attraverso un gruppo di Facebook, cercare di capire:

1) Su 3000 iscritti quante vendite sono state effettuate?

2) Chi partecipa alle discussioni? Sono sempre le stesse persone, oppure ce ne sono solitamente di nuove? Quante visualizzazioni ci sono per ogni post?

3) Quanto tempo viene investito in questa pubblicità in relazione alle vendite ottenute?

Rispondendo a queste domande si può così modellare il web marketing successivo, cercando di ottimizzare al massimo gli sforzi pubblicitari.

Per le raccolte di racconti, da un punto di vista del marketing, è fondamentale individuare in modo chiaro quale sia il tema che fa da filo conduttore nei vari brani dell’antologia. Ad esempio, in Crisalide è chiaro, il filo conduttore è proprio la crisi come il sottotitolo stesso spiega: “Il Malessere Economico E Sociale Attraverso I Racconti Di 14 Autori”.

Sarebbe quindi efficace promuovere Crisalide sul web in tutti forum, blog, riviste online che trattano il tema della crisi e, offline, in tutte le associazioni, eventi vari che trattano anch’essi la crisi.

Un’altra esperienza molto interessante che ho avuto il piacere di fare con la scrittura collettiva, è stata la creazione di Lavoricidi, edizioni Comunication Project, ottimo riscontro di vendite, antologia di 15 racconti di 15 scrittori marchigiani che hanno trattato il tema del lavoro in terra marchigiana.
L’aspetto principale nella promozione di Lavoricidi è stata la promozione attraverso fitte presentazioni fatte nelle Marche, coinvolgendo a turno i vari autori, e distribuendo molte copie nelle librerie locali (è stato l’editore stesso in questo caso ad effettuare la distribuzione).

Che ne pensi di questo articolo? Hai mai avuto esperienza di scrittura e quindi di promozione di antologie? Scrivimi un commento sotto che troverai pronta risposta. Clicca su ‘Mi Piace’ e condividilo sui social, se ti è piaciuto.

Scarica Gratis le Risorse

Inserisci solo la Tua Email principale e clicca su pulsante "Scarica Subito" per scaricarle in pochi secondi (mentre sono ancora disponibili)

Privacy UE

You have Successfully Subscribed!

Pin It on Pinterest

Share This