Properzi illuminatoCerto che dopo aver ricevuto i commenti entusiasti dei tanti autori che hanno scaricato il mio ebook gratuito “109 Segreti per promuovere alla Grande il Tuo Libro” nei giorni scorsi, è sempre più grande la forza che spinge il mio progetto sul web a progredire verso nuovi e più ambiziosi obiettivi.

Questa forza nasce principalmente dalla consapevolezza che il mio lavoro si sta dimostrando utile per tanti autori e addirittura determinante per alcuni di questi.

I miei numerosi detrattori iniziali si stanno sempre più affievolendo. E sai perché? Perché ogni mio contenuto che pubblico online è:

  • frutto della giusta commistione tra teoria e pratica
  • completamente tracciato e quindi dimostrabile in ogni momento
  • “approvato” da tanti e diversi testimonial/opinion leader

In ogni caso continuo a ricevere varie critiche sul mio operato che per alcune persone è ambiguo. Infatti queste mi chiedono ma cosa ci guadagno a fornire gratuitamente tutta questa grande mole di contenuti utili e autentici, tutte queste centinaia di dure ore di lavoro?

Poniti allora questa domanda: se io tra qualche mese pubblicassi un libro che spiegasse passo a passo come effettuare una promozione libraria vincente attuabile da tutti (con garanzia soddisfatto o rimborsato), tu lo compreresti? O meglio, quanto saresti disposto a pagarlo?

Uno dei miei limiti sul web è forse quello di non nascondere niente a te che mi leggi. Forse dovrei fare come molti dei cosidetti guru dell’internet business che certe questioni non le svelerebbero, ma le farebbero sviluppare in modo nascosto e ben celate dalle tecniche di persuasione, applicate spesso meccanicamente e dopo un po’, te che noi sei un ebete, te ne accorgi e, a questi presunti guru li mandi a quel paese, com’è giusto che sia.

Nelle mie tecniche di web marketing sia sui 109 Segreti che negli articoli precedenti ho chiaramente definito quanto può al giorno d’oggi essere efficace promuovere il proprio scritto online, rendendolo fruibile gratuitamente. In questo modo si avrà la consapevolezza se il testo sarà “leggibile” o meno. E’ chiaro che poi per portare il giusto traffico nella pagina dove far scaricare il testo, è necessario applicare la giusta strategia di web marketing. Se fai quindi un buon lavoro, sia come scrittore che come web marketer, allora potrai anche far sentire il rumore che farà la tua opera online a una casa editrice importante, per pubblicare così su cartaceo e a ottimi livelli la tua amata opera.

Alice senza niente arriva in libreria

E così che si è realizzato il sogno di Pietro De Viola che con il suo Alice Senza Niente è riuscito in pochi mesi a farlo scaricare dal suo sito a più di ventimila persone, diventando il caso editoriale online dell’anno. Dopo l’estate del 2011 Pietro pubblicherà finalmente il suo romanzo con una importante casa editrice.

Pietro ha più volte dichiarato di aver seguito per il web marketing del suo libro le tecniche proposte su ScrittoreVincente.com.

Dichiarazione di De Viola

A seguire vi riporto l’intervista che Pietro mi ha rilasciato 3 mesi fa, prima che il suo sogno assurdo diventasse una realtà dai connotati molto più che solidi. Quindi Pietro quando rispondeva alle mie domande ancora non sapeva dove sarebbe arrivato… interessante leggere ora l’intervista, vero? ;-)

Ah… prima di lasciarti all’intervista con Pietro, permettimi una sola nota: non aver paura di promuoverti online. Se sei onesto, se hai contenuti validi e sei te stesso, con la determinazione di un bulldozer, pronto tanto ad imparare quanto ad agire,  ce la farai. Io ne sono sicuro.  Perché io lo sto vedendo con i miei occhi e tu con gli occhi del mio Blog.

L’INTERVISTA

1- Pietro: spiegaci in poche parole chi sei, cosa ami fare e qual è il ruolo della scrittura nella tua vita

Sono un trentenne siciliano che non ama molto parlare di sé.
Sognavo di fare “semplicemente” l’impiegato di banca, ma a quanto pare dovrò rinunciare al mio sogno: non ho mai superato alcun colloquio per posizioni che non fossero come operaio non qualificato, nonostante fossi laureato con il massimo dei voti.
La scrittura è stata sempre qualcosa di fondamentale nella mia vita. Amo costruire storie, non mi piace invece scrivere di me come fossero pensieri sparsi. Preferisco studiare a fondo la parte stilistica, impormi delle regole e inventare un meccanismo che in base a queste funzioni, possibilmente come un orologio.

2- Perché hai pubblicato online il tuo Alicesenzaniente? Mi piacerebbe principalmente sapere se è stata una strategia promozionale precisa e se quando è nato il tuo Blog sapevi già che volevi generare un ‘download virale’ del tuo ebook…

Alice senza niente è un progetto costituito da due piani ben distinti. Il primo è il libro, un romanzo che ho scritto prima di aprire il blog, un lavoro che mi è costato molta ricerca e fatica. Il secondo piano è rappresentato dalla promozione. Ogni aspetto di questa, il blog, i book trailers, le pagine facebook o twitter, è nato dopo un’attenta valutazione e al solo scopo di diffondere a livello nazionale il mio libro. Insisto su un fatto: avevo ben chiara la mia strategia, ho cercato di lasciare al caso il meno possibile, quasi ogni passo era stato previsto in precedenza.

3- Ti aspettavi l’incredibile interesse (quasi 20000 download in 3 mesi!) che ha ricevuto il tuo e-book in pochissimo tempo? Che sensazioni stai avendo ora sapendo che decine di migliaia di persone hanno letto il tuo libro?

Direi che lo desideravo ardentemente. Certo, non ne avevo possibili conferme, anche perché è stato tutto molto, molto complesso e faticoso, ma ci speravo. Le sensazioni che vivo giorno dopo giorno, ormai da mesi, non riesco a spiegarle. Per farlo dovrei razionalizzarle e riflettere a mente fredda. Per adesso è impossibile, per me. Chiaramente sono emozioni molto intense, ma più di ogni cosa amo le email dei lettori, di molti che come Alice lottano ogni giorno, e che grazie al romanzo si sono sentiti, per qualche ora, un po’ meno soli. Questo è per me l’aspetto più importante di tutta la vicenda ed è probabilmente anche una chiave per comprenderne la diffusione.

4- E’ stata una tua idea quella di mettere le recensioni (Corriere della Sera, Repubblica etc…) in primo piano e la pagina ‘Cronologia’ sul sito dove scaricare Alice senza niente?

Si, credo sia fondamentale, per chiunque si trovi ad aprire la pagina ufficiale, rendersi immediatamente conto di cosa si stia parlando. Molto spesso gli utenti internet arrivano su una pagina con informazioni frammentarie: beh, io ho cercato di chiarire subito la faccenda.

5- Nell’attuale mercato editoriale, quanto è importante secondo te il ruolo del book-trailer nella promozione di un libro? Nel tuo caso ad es. il numero di visualizzazioni del tuo book-trailer su YouTube è molto più basso rispetto alle visite che riceve il tuo sito. Hai volutamente assegnato un ruolo promozionale secondario al tuo book-trailer?

I book trailers sono molto importanti, ma nel mio caso specifico erano solo un tassello di un puzzle più complesso. Diciamo che le visualizzazioni rappresentano circa il 15% degli scaricamenti totali. Il che va benissimo, visto che l’obiettivo era diffondere il libro, non il book trailer.

6- Come è avvenuta la scelta della home-page (semplice, asciutta e diretta, quasi in stile Google) del tuo sito?

Sarà che per qualche anno ho dato lezioni private e che la semplicità e chiarezza sono delle doti che mi riconosco, ma prima di costruire una pagina web mi chiedo: “se io fossi una persona di 70 anni che si avvicina per le prime volte a internet, capirei ciò che sto vedendo? O magari con una pagina bellissima ma incomprensibile passerei oltre senza scaricare Alice senza niente?”. Ripeto, probabilmente nel progetto c’è molto del mio carattere: credo che essere chiari ed aiutare gli altri a capire sia uno dei più grandi doni che si possano fare.

7- Prima della pubblicazione su cartaceo, tramite internet molti autori come te stanno distribuendo gratuitamente la propria opera in formato digitale: reputi che ciò possa favorire o inficiare le vendite reali del libro, ovvero quelle posteriori alla pubblicazione cartacea?

La diffusione tramite internet, per autori emergenti, può rappresentare un buon viatico verso la pubblicazione cartacea. Non credo possa inficiare in alcun modo: meglio essere letti gratuitamente, e costruire il proprio futuro come autori, che pubblicare su carta a pagamento, ma non essere mai letti da nessuno. Del resto, faccio per un attimo un discorso da economista, quanti giovani lavorano in azienda per 3, 6 mesi in stage gratuiti per provare a garantirsi un futuro? A conti fatti, forse conviene provare a scrivere un libro, almeno si lavora per se stessi, e non per qualcuno che dopo 6 mesi ti saluta con una stretta di mano.

8- Quali sono i consigli che daresti a uno scrittore che vuol promuovere autonomamente la propria opera?

 
Mi trovo un po’ in imbarazzo a rispondere ad una domanda come questa, forse perché ancora non mi sono reso del tutto conto di ciò che è successo e di come io stesso potrei adesso essere d’aiuto, con consigli meditati, a chi si proponesse di pubblicare. Partendo dalla considerazione che, molto probabilmente, ogni caso va studiato e fa storia a sé, una regola generale c’è: internet e social media. Ah, il libro dev’essere un buon libro.

9- E’ passato poco tempo dal lancio online del tuo e-book, tuttavia è una domanda che devo assolutamente farti perché i lettori di ScrittoreVincente lo vorranno sicuramente sapere: hai ricevuto proposte di pubblicazione da case editrici importanti?

Anch’io ritengo sia un po’ presto per arrivare ad una casa editrice di livello nazionale. Devo comunque dire che ho avuto alcuni contatti, anche se al momento non vi è nulla di sicuro. Sono fiducioso, tuttavia, perché cominciano a diventare tante le email di lettori che mi chiedono “quando potrò comprare Alice senza niente in libreria”? Non so se sarà proprio Alice senza niente a giungere tra gli scaffali, o magari ciò avverrà con il prossimo libro, diciamo che intanto io rimango qui ed aspetto a braccia aperte ogni editore che volesse scambiare due chiacchiere e gradisse un caffè a casa mia.

10- Dopo l’esperienza di ASN, le attività promozionali che hai già affrontato con successo (principalmente sul web) sono per te un incentivo a fare maggiormente ciò che ami, ovvero scrivere?

Si, assolutamente. Fino a sei mesi fa non avevo idea di cosa avrei fatto della mia vita. Adesso ho una certezza: sarò scrittore. Ho seguito con interesse le tue lezioni su promozione sul web e off-line. In una prima fase mi sono dedicato esclusivamente alla promozione online, adesso è cominciata anche quella off-line (per esempio nel corso di alcune trasmissioni tv-.

11- Nel mio Blog dove inserirò la tua intervista, asserisco che uno scrittore che tenta di affrontare il mercato editoriale attuale (composto da più libri che lettori!), per far emergere la propria opera, deve soddisfare una particolare equazione. L’equazione stabilisce che le stesse energie che sono impiegate per la scrittura dell’opera devono essere dedicate anche alla promozione della stessa, con la stessa cura del metodo sia per la scrittura che per la promozione.
Reputi che tale asserzione sia una esagerazione?

La tua equazione io la ritengo illuminante. Sono d’accordo totalmente. Non è valida nel caso di capolavori eterni della letteratura universale che, si dice, in qualunque modo troveranno il loro pubblico. Ma di capolavori se ne scrivono pochi, mi sembra, e quindi gli autori emergenti devono per forza di cose autopromuoversi. Magari posso non condividere alcune scelte riguardo il tipo di autopromozione più efficace ma l’equazione secondo me è valida.

12- Quali sono i tuoi progetti letterari futuri ed eventualmente stai pensando a nuove tecniche promozionali degli stessi?

Mi piacerebbe dedicare il 2011 ad Alice senza niente, dai numeri raggiunti nei primi due mesi si può sperare in quella che per me sarebbe la realizzazione di un sogno.
Le tecniche promozionali dovranno necessariamente cambiare nel tempo: la capacità di oblio dell’utente internet è altissima, e ciò che è stato valido per Alice senza niente potrebbe non esserlo per un altro libro.

Scarica Gratis le Risorse

Inserisci solo la Tua Email principale e clicca su pulsante "Scarica Subito" per scaricarle in pochi secondi (mentre sono ancora disponibili)

Privacy UE

You have Successfully Subscribed!

Pin It on Pinterest

Share This