Magia del Sorriso racconti tragedie in famiglia

Ciao a tutti benvenuti a questa nuova intervista di ScrittoreVincente, dall’altra parte per me è un onore avere Sergio Sito.

La Magia del Sorriso un libro per imparare a sorridere e conquistare il mondo, soprattutto in questi periodi.
Sergio dicci chi sei di che cosa ti occupi nella vita…

Ciao Emanuele, sono un dipendente del comune di Napoli come geometra nel settore condono edilizio, però sono anche giornalista pubblicista e per dieci anni ho collaborato con le migliori riviste ludologiche nazionali.

La passione ludologica aveva sempre quest’area di magia e poteva far conquistare qualcosa, andava al di là della realtà e sono riuscito a praticarla in maniera pure proficua, una grande cosa che mi ha permesso di essere conosciuto.

Per questo ho mantenuto i due lavori, tra cui quello relativo alla parte ludologica, fatta seriamente, dove non si parla di magie e superstizioni.

Lo cito anche nel libro: andiamo a giocare facendo un lavoro serio senza sprecare soldi, il superfluo diciamo, quello che si può mettere senza rischio perché i soldini servono anche per vivere.

Il libro è stata la mia passione, sono autore, scrittore e poeta fin da piccolo e nel mio cuore sono quello che fa la poesia in rima per tutti, per una storia d’amore, un matrimonio e quindi in famiglia, tra parenti e colleghi e nella prefazione del libro spiego perché si diventa scrittori a 60 anni e non a 20.

Ho pensato che per scrivere un libro bisogna avere saggezza ed esperienze vissute. Il libro l’ho scritto ora perché è un periodo difficile, un periodo dove siamo tutti ancora pieni di paura per questa pandemia che dobbiamo necessariamente sconfiggere, con vaccino che arriverà per tutti.

Vedevo tanta paura e tanto pessimismo attraverso parenti colleghi di lavoro e amici così mi è tornata in mente la cosa che tutti mi dicevano, scrivere un libro per raccontare tutte le cose strane, curiose e divertenti che mi sono capitate nella vita.

Quindi ho pensato che stavolta era il momento giusto per dire perché c’è bisogno della “Magia del Sorriso”.

Tu dici che il sorriso è lo strumento efficace e a costo zero,

Questa è la presentazione del tuo libro, quindi come lo definiresti dal punto di vista del genere?

Il tuo libro è un saggio o un racconto inventato, oppure qualcos’altro?

Dico che è un vero e proprio convegno per quello che è la tematica del sorriso, perché ho toccato tanti temi.

Sono partito addirittura dalla storia dell’arte e se qualcuno osserva un quadro del seicento vede che sono tutti con facce severe, autoritarie senza un sorriso.

Questo libro è una creatura che ritengo un figlio aggiunto e tu Emanuele sei lo zio di tutti i libri creati con il tuo lavoro.

La cosa più ovvia del perché nella storia non sorridevano, la lasciamo segreta e chi vorrà potrà leggerla nel libro, perché è quella più banale se si pensa che storicamente il sorriso era riferito solo a buffoni di corte, mentre le persone serie non avevano un’espressione allegra, magari non in pubblico e questo è già un buon argomento in tutte le sue sfaccettature.

DI solito quando eravamo piccolini facevamo la faccina con due puntini e una curva all’in su sé eravamo felici o all’in giù se eravamo tristi, infastiditi e indicavamo questo messaggio al compagno di scuola.

Poi sono arrivate le faccine smile e quindi racconto del perché l’ideatore ha create con la sua azienda e cosa voleva indicare.
Parlo dei selfie, il maggiore alleato dei sorrisi ed è difficile vedere qualcuno che non sorride.

In questo libro si parla di una cosa nobile come la clown terapia, la mascherina del sorriso, che è una straordinaria invenzione di questi tempi ed è stata importante per gli ospedali, soprattutto per quei bambini ricoverati.

Quando i bambini vedono un medico può incutere timore e riuscire a vedere attraverso questa mascherina trasparente con un sorriso disegnato è una cosa importante, come lo è per sordomuti, che oltre alla gestualità hanno a disposizione una mascherina trasparente che permetterà loro di vedere anche il linguaggio labiale.

Direi che non c’è niente di più serio di un sorriso e il libro l’ho appena ordinato e quindi dovrebbe arrivare nel giro di un paio di giorni, Amazon permettendo.

Vedo che hai già delle recensioni molto positive.

Qual è stato il riscontro da parte delle persone a te vicine, dopo che hai messo a disposizione a loro questo libro, così particolare ma che va ad affrontare un aspetto che fa parte della vita di ognuno di noi?

 

 

Ti confesso che già in famiglia, mia figlia ha acquistato il libro a costo pieno, senza aspettare che arrivassero a casa mia le copie autore, quindi senza aspettare il regalo del papà per la voglia di leggerlo e anche i colleghi di lavoro e i vicini di casa soprattutto, e qui ti voglio raccontare un aneddoto perché noi veniamo quasi tutti da tragedie.

Il primo uomo di mia madre nel 1943 passo dopo due anni di servizio in marina, alla guerra e mancavano pochi mesi perché tornasse a casa, mentre mia madre era in attesa di una bambina e a quel tempo era scandaloso partorire senza matrimonio, ma con l’aiuto del prete e dell’ostetrica riuscì ad ottenere un permesso di due giorni per sposarla e tornare al sottomarino nel porto di Napoli.

Per star vicino alla chiesa andai a dormire a casa dei suoi genitori e la notte la contraerea nazista a Napoli suonò l’allarme e tutti corsero di corsa ai rifugi sotterranei e Peppino, l’uomo di mamma, gli disse di non aver paura e che sarebbe sceso nei sotterranei a breve, ma le bombe che caddero colpirono il stabile dove c’era lui e morì il giorno prima di sposarla.

Nel novembre del nacque mia sorella e mia madre entro in lutto per 10 anni, perché per un uomo che era morto per lei non la faceva pensare a un altro uomo.

Mio padre che veniva da una separazione ci ha messo dieci anni per riuscire a convincere mia madre a sposarsi con mio padre, ma dopo 5 figli muore per infarto a 51 anni.

La stessa cosa è accaduta alle mie sorelle perché a una gli è morto il marito di 45 anni per leucemia e il compagno dell’altra per infarto.

Quindi a casa mia non ci doveva essere il sorriso? Invece mia madre ci ha portato avanti e fatto capire che la vita continua e che bisogna trovare la forza di rinascere dopo ogni morte.

Questa cosa ha fatto sì che stessimo uniti e viene vista nel mio quartiere da tutti come una famiglia esemplare.

La domenica a casa abbiamo un rito, quando apriamo i dolci ci facciamo applausi e auguri e poi ci abbracciamo e il lunedì puntualmente c’è chi nel mio condominio mi chiede se abbiamo festeggiato compleanni o anniversari e io rispondo che festeggiamo perché stiamo bene e in salute e quindi portare il sorriso a casa e così tanti problemi vengono superati.

Scopri come Pubblicare il Tuo Libro

Sono qui a promuovere il tuo libro ed è una cosa che faccio raramente in maniera diretta, perché sto capendo che tu predichi bene e razzoli bene e per questo hai scritto il libro la “Magia del Sorriso” e nella tua famiglia, con le tue abitudini, pratichi il sorriso per condividerlo e le persone intorno a te se ne accorgono.

Quali sono gli spazi web in cui possiamo trovarti per il tuo libro acquistabile su Amazon in cartaceo o in ebook?

Sono su Facebook come Sergio Sito ed ho creato anche un gruppo che si chiama La Magia del Sorriso, ma voglio anche dire perché ho scelto te per pubblicare il libro.

Facciamo una battuta come Gigi Marzullo, fatti una domanda e datti una risposta.

Perché ho scelto te? Perché eri nuovo in questo in questo ambito e perché sono rimasto affascinato vedendo questi video che fai e mi sono che gli altri erano competenti per una singola cosa.

C’era chi mi diceva come fare il libro e chi come fare la copertina, chi si offriva su come vendere il libro mentre quando ho conosciuto te ho visto la realizzazione di tutto questo.

Mi hai aiutato a realizzare non solo tutto il processo del libro ma con i corsi ho imparato quali erano i colori da usare in base alla tipologia del testo e l’ho potuto fare da solo.

Anche per la pubblicità del libro mi sono divertito a vederlo su Amazon con tanto di recensioni e tra le prime posizioni e accanto a quello del Papa, emozionante.

Un consiglio che do a tutti è che se si rivolgono a te il 50% del lavoro è già fatto.

Ti ringrazio tantissimo per quello che hai detto.

É chiaro che quando un autore ti dice quello che mi stai confessando, andiamo proprio a fondo di quello che è il lavoro che cerchiamo di fare, cioè, di formazione e supporto.

Devo dire anche che durante il nostro percorso non è andato tutto liscio.

Abbiamo avuto dei momenti in cui ci siamo scontrati perché giustamente volevi riuscire a ottenere la pubblicazione in una data specifica ma però ci sono stati degli inconvenienti.

Come erogatori del servizio, non sempre fila tutto liscio al 100%.

Ma quando da una parte ci sono delle persone che lavorano per lo stesso obiettivo e che insieme cercano di portare il progetto verso il raggiungimento del traguardo, come à stato con la “Magia del Sorriso”, credo che dia una sensazione di lavorare come una squadra e di diventare a un certo punto come degli amici che hanno superato delle cose importanti e raggiungere poi delle sensazioni emozionanti.

Questa cosa che mi hai detto mi ha emozionato alla luce proprio del percorso che abbiamo affrontato insieme e consiglio a tutti la Magia del Sorriso.

Un saluto a Sergio e a presto.

Scopri come Pubblicare il Tuo Libro

Scarica Gratis le Risorse

Inserisci solo la Tua Email principale e clicca su pulsante "Scarica Subito" per scaricarle in pochi secondi (mentre sono ancora disponibili)

Privacy UE

You have Successfully Subscribed!

Pin It on Pinterest

Share This