Ciao a tutti e benvenuti in questa nuova intervista di scrittore vincente. Dall’altra parte c’è un autore incognito che scrive fantasy. Il suo nome d’arte è Fantom Caligo.
Fantom pubblica un fantasy molto ben scritto che è effettivamente una storia costruita ad arte. La storia non è per ragazzini ma è per gente adulta, con una struttura narrativa ben stutturata e molto articolata ma fluida.
Quello che mi ha colpito è che lui mi ha detto: guarda in questa fase non sto vendendo e vorrei fare delle modifiche alle campagne. Poi però gli ho detto: guarda secondo me potremmo agire non direttamente sulle campagne bensì sul libro, sul modo in cui si presenta.
Comunque Fantom dicci chi sei e di cosa ti occupi.

Ciao a tutti mi chiamo Fantom Caligo. Vivo e lavoro praticamente all’estero tranne in questo periodo che sono in Italia per la pandemia e mi occupo di scrivere romanzi fantasy quindi con una mobilitazione più horror rivolta ad un pubblico adulto.

Parlaci un attimo del tuo fanatsy più nel dettaglio perché so che c’è una struttura narrativa piuttosto complessa.
Come sei riuscito a costruirla e a progettarla? Perché da un punto di vista proprio della scrittura non è che sia un esperimento così semplice produrre opere come la tua.

Si tratta di una storia complessa perché è una storia fantasy di spionaggio in cui ho mischiato le classiche tematiche fantasy con quelle appunto delle spy story unendo guerra, battaglia e fantapolitica. Per fare questo è stato un lungo lavoro (8 anni) per poter tirare giù la storia e la documentazione per poter avere più elementi di esperienza, d’ispirazione.
E’ comunque una programmazione per unire tutte le diverse storie,evitare dei doppioni, limitare delle contraddizioni quindi anche tanta tanta tranquillità.

Come sei è riuscito ad aumentare le vendite? Noi di scrittore vincente, abbiamo cambiato la copertina del libro poi dopo abbiamo fatto altre modifiche in particolar modo sulla descrizione del libro. Poi abbiamo fatto delle modifiche sull’analisi delle parole chiave.
In self publishing non è possibile cambiare il titolo e il sottotitolo della stessa opera quindi
gioco forza sono rimasti gli stessi. Sono stati fatti ulteriori cambiamenti ai cosiddetti metadati. Che cambiamenti ci sono stati? Prima vendevi circa 5 copie di media al mese ora una copia al giorno. Confermi che dopo le modifiche c’è stato un aumento delle vendite?

Non sono un esperto di marketing, di metadati, di presentazione di immagini di libri. Avevo
notato però che c’era qualcosa che allontanava i lettori dal mio scritto considerando la qualità Doveva esserci qualcosa che non riguardava il testo ma riguardava la tua la sua presentazione e quindi per questo che mi sono rivolto a Emanuele. Lui mi ha suggerito questi cambiamenti e mi disse che dovevamo aumentare il traffico sulla mia pagina e le vendite.

Con le modifiche e andando ad agire sulle parole chiave e su alcuni metadati è più facile essere rintracciati nei motori di ricerca di amazon. Quando una persona fa una ricerca sul fantasy, sul genere specifico che abbiamo opportunamente studiato, ricevi traffico organico dal motore di ricerca di amazon e di conseguenza allo stesso tempo c’è maggiore conversione in vendita della tua pagina di amazon.
Che cosa intendiamo per conversione in vendita? La conversione in vendita è il rapporto tra numero di persone che visitano la pagina di vendita di un libro, su amazon, e il numero di persone che acquistano. Ad esempio portiamo 100 persone a visitare la pagina di Fantom Caligo. Se abbiamo la conversione del 10 percento, 10 persone su 100 acquisteranno il libro dopo averla visitata. Quindi è fondamentale avere dei miglioramenti da questo punto di vista, proprio nelle logiche di internet, proprio nella catena del flusso di vendita. Basterebbero veramente dei piccoli aumenti percentuali per avere dei grandi giovamenti complessivamente perché se le conversioni in vendita passassero che ne so da 10 al 15 per cento ciò significa che a parità di traffico ogni giorno, ogni settimana, ogni mese le vendite aumenterebbero. Quindi sono importanti gli elementi di vendita online: il titolo, la copertina, la descrizione del libro, le parole chiave e il prezzo. Altro esperimento sono le amazon ads, tu le hai utilizzate. Quali sono le tue eseprienze con questo tipo di strumento?

Sono ottimi strumenti pubblicitari se c’è una una pagina di vendita solida perché questi strumenti portano i lettori alla pagina di vendita e cominciano la prima valutazione del tuo romanzo che è data dal titolo dalla copertina e della sinossi. Se questi elementi non sono buoni tutta la campagna è destinata a non generare i risultati sperati. Quello che mi ha particolarmente interessato sono gli studi d’investimento di lungo periodo e non solo breve nel senso che una buona pagina nelle vendita mi può servire anche tra tanti anni. E’ un po’ fare un investimento che si può recuperare e lo si può sfruttare meglio a lungo periodo.

Esatto Fantom. Ti faccio anche i miei complimenti perché a differenza di tanti autori con cui ho che fare che loro malgrado si focalizzano solo sui risultati di brevissimo termine, avere già questa visione come ce l’hai tu, questa consapevolezza è importante.
Se vogliamo fare una metafora è come se tu hai ad esempio un negozio di vestiti. Se questo negozio di vestiti ha una commessa dentro che è sgarbata maleducata che non è accogliente e questo negozio sta in periferia è chiaro che se pur dentro abbia i migliori vestiti dal mondo questo non farà vendite. Se invece questo sta al centro di una grande città e dentro ci sono delle commesse gentili e brave a vendere, ecco che il negozio venderà tantissimo.
Quindi il tuo ragionamento è esattamente quello di avere un negozio che funziona con dei commessi dentro che sono in grado di vendere.
E’ un investimento nel lungo termine che ti darà sicuramente risultati. Non è tanto vendere qualche copia oggi ma vendere con costanza, come sta avvenendo oggi.
I prodotti che mettiamo in vendita su amazon, non hanno una scadenza. Amazon non è che ha dei costi di manutenzione o di gestione. Questo è un sistema valido da un punto di vista imprenditoriale perché ti permette di avere delle rendite passive attraverso un qualcosa che crei ed è sempre fruibile.
Ripeto non bisogna focalizzarsi sul risultato breve.

L’errore è quello di concentrassi sul breve. Quando molti si dimenticano che un libro anche dopo 10 anni c’è. Non è come un cellulare che dopo qualche anno passa di moda. Quindi avere un investimento solido che mi permette magari tra cinque anni di dire ripublicizzo il mio libro. Se mi concentro sul breve è sbagliato.

Esatto hai centrato in pieno quello che secondo me è l’approccio corretto. Oggi un self publisher deve essere un self made man, un imprenditore di se stesso. Una persona che ha una visione che fa degli investimenti per ottenere dei risultati nel medio lungo termine. Ma piuttosto qual’è il titolo del tuo libro?

IL Sacro ordine del mistero della morte è il titolo. E’ un fantasy horror per un pubblico adulto.
Ma anche per persone che vogliono vedere aspetti innovativi quali la storia di spionaggio o di fantapolitca. Comunque è destinato ad un pubblico maturo.

Ti troviamo direttamente su amazon o hai un sito web?

Il mio sito è www.fantomcaligo.org dove potete vedere aggiornamenti sul libro. Ci sono anche sette capitoli e l’estratto per chi volesse testare il libro prima di comprarlo e ci sono tutte le informazioni. Se venite a farmi visita sono molto contento.

Fantom ti ringrazio. Scriverai un altro fantasy?

Si ce ne sarà un altro dopo questo.

Grazie Fantom a presto!

Scarica Gratis le Risorse

Inserisci solo la Tua Email principale e clicca su pulsante "Scarica Subito" per scaricarle in pochi secondi (mentre sono ancora disponibili)

Privacy UE

You have Successfully Subscribed!

Pin It on Pinterest

Share This